Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘esami’

Riporto volentieri questo articolo (tradotto in italiano probabilmente con un traduttore automatico, quindi scusate gli errori evidenti), che ci dà qualche speranza per il futuro che la nostra malattia possa essere meglio identificata e soprattutto che si possano misurare i risultati delle terapie in modo oggettivo.

Articolo in lingua originale: http://www.fmnetnews.com/basics-news-markers0711.php

Marker di gravità della malattia?

da Kristin Thorson, Editor, Fibromyalgia Network
Inviato: 28 Lug 2011
Non sarebbe meraviglioso se i medici potessero prescrivere un esame del sangue per vedere i progressi di una terapia, o per documentare l’efficacia o meno di un farmaco ? Nel numero 2011 luglio della Rete fibromialgia Journal, sono stati evidenziati vari marcatori del sangue per la fibromialgia, ed i risultati sono in fase di perfezionamento, nella speranza di arrivare ad un esame del sangue diagnostico per la fibro. Team leader, Alan Light, Ph.D., dell’Università dello Utah, crede che sarà in grado di identificare i molti sottogruppi di fibromialgia e sindrome da fatica cronica dei pazienti basandosi sulla sua vasta gamma di più di una dozzina di tipi di marcatori.
Il lavoro di Light è assolutamente importante e rappresenta uno dei più grandi risultati raggiunti finora nella ricerca sulla  fibro.
Ma nel frattempo, Dennis Ang, MD, e la sua squadra alla Indiana University, stanno guardando il potenziale per un rapido test di laboratorio piuttosto semplice per misurare oggettivamente la gravità della malattia, in particolare, i livelli di dolore nelle persone affette da fibromialgia .*
Parte della difficoltà di sviluppo dei marcatori del sangue per fibro è che la maggior parte dell’azione si sta verificando all’interno del sistema nervoso e il sangue spesso di solito non riflette questi cambiamenti. Così Ang è alla ricerca di marker surrogati nel sangue che potrebbe dire i medici come il sistema nervoso centrale sta lavorando nelle persone affette da fibromialgia.
Un sacco di prove ricerca mostra che gli input doloroso da tutto il corpo ed i muscoli più luoghi il vostro sistema nervoso centrale in allerta. Questo bombardamento di input porta ad un sistema in cui la concentrazione di prodotti chimici trasmettere dolore si accumula, come la sostanza P (SP) e di rilascio della corticotropina (CRH). Infatti, sia SP e CRH sono elevati nel fluido spinale di persone con fibromialgia. Di conseguenza, il sistema nervoso è sensibilizzato futuri ingressi doloroso. Invece di attenuare i segnali di dolore, il sistema nervoso li ingrandisce (ad esempio, facendo sentire peggio, non meglio).
Allora perché non ricercatori e medici curanti solo per un esame del sangue per misurare i livelli di SP e CRH? Anche se queste sostanze chimiche sono almeno il doppio di quanto dovrebbero essere nel liquido spinale di persone con fibromialgia, i loro valori nel sangue sono normali. Questo è l’ostacolo che i ricercatori sono stati inciampando perché molti fattori sono chiaramente anormale nel sistema nervoso nelle persone con fibro. Tuttavia, le misure fluido spinale sono fatto solo in studi di ricerca e tali tecniche non sono semplicemente disponibili per il trattamento medico.
Squadra di Ang sta sperimentando un metodo per dare uno sguardo a ciò che sta accadendo all’interno del sistema nervoso testando due sostanze nel sangue che possono essere causati da aumenti della SP e CRH (entrambi elevati nella fibromialgia). Uno schema semplice di come questo nuovo test potrebbe funzionare è mostrato sotto. Fondamentalmente, elevata SP e CRH provoca l’attivazione dei mastociti che si trovano su tutto il corpo, con conseguente aumento del rilascio nel sangue di due sostanze chimiche del sistema immunitario o chemochine: IL-8 e MCP-1.
Malattia potenziale marker di gravità
Esattamente quello che IL-8 e MCP-1 non nel corpo non è così importante come solo sapere che ricerche precedenti hanno evidenziato l’essere elevato nel sangue di pazienti con fibromialgia. Se queste due sostanze corrispondono a quanto bene si sta facendo, allora la loro concentrazione dovrebbe diminuire con il miglioramento delle valutazioni del dolore. D’altra parte, se i punteggi del dolore peggiorare, allora il loro livello deve crescere. Almeno, questo è il modo marcatori per misurare la gravità della malattia dovrebbe funzionare.
Un modo per verificare se queste due marcatori sono in grado di captare i cambiamenti nel dolore fibro è quello di misurare prima e dopo un processo di trattamento (cioè, la misura longitudinale degli effetti del trattamento nel tempo). Ang mettere un piccolo gruppo di pazienti fibro attraverso un corso di sei settimane nel dolore e nella gestione dello stress, mentre non cambiare i farmaci utilizzati. Infatti, qualsiasi modifica farmaci potrebbe probabilmente interferire con la misurazione dei marcatori, quindi è stato meglio utilizzare un approccio non farmacologiche di trattamento.
Miglioramenti nel dolore fibro corrispondeva alla riduzione in entrambe le IL-8 e MCP-1. I risultati sono solo preliminari, ma offrono la speranza che l’obiettivo marcatori di gravità della malattia possono essere sviluppati per la fibromialgia.
“Mentre il nostro studio non implica una relazione di causa ed effetto, le associazioni longitudinale della gravità del dolore fibromialgia con la concentrazione nel sangue di IL-8 e MCP-1 sollevare la questione che questi due chemochine forse coinvolti nella patogenesi della fibromialgia”, scrive ang. “Se i nostri risultati sono replicati in un più ampio gruppo di pazienti, IL-8 e MCP-1 possono facilitare la predizione della prognosi e il monitoraggio della risposta al trattamento in futuro.”
———-
Quindi buone speranze… speriamo che la ricerca continui e che possa dare buoni esiti.
Giusto per qualche aggiornamento sulla mia situazione, beh è piu’ di un mese che ho mal di testa molto intenso. Ovviamente grazie all’amica invisibile, nessun tipo di antidolorifico mi aiuta. Proprio tre settimane fa’, in aggiunta, l’otorino mi ha comunciato una bella perforazione del timpano che al controllo della settimana scorsa si è allargata… anche a seguito di una cura antibiotica.
Sarà sempre colpa della fibro ? Rende immuni anche agli antibiotici ? E io ora come faccio a debellare l’infezione ?
Belle domande eh… ai posteri l’ardua sentenza.
Buona Vita a tutti.

Read Full Post »

Cambio

Ho terminato la mia cura di 6 mesi, ho fatto gli esami, e nulla e’ cambiato. Tante medicine che oltretutto mi hanno creato ulteriori sintomi, si sa’ i farmaci hanno piu’ controindicazioni che benefici…

Nulla e’ cambiato anche dal punto di vista fisico. Stanotte non ho dormito dai dolori alla schiena gambe e braccia, ho sempre mal di testa, la febbre, stanchezza sempre a livelli altissimi, tachicardie e vertigini, etc etc etc

Bene, cambio rotta, all’inizio di gennaio ho l’appuntamento da un bravissimo naturalopata … vediamo se la Natura puo’ darmi un mano migliore.

E speriamo di iniziare il 2011 con un po’ piu’ di speranza…

 

Read Full Post »

Esami

Stamattina sono andata a fare gli esami del 6° mese (ben  7 fiale di sangue)  e ora non resta che aspettare gli esiti, che non sono mai troppo veloci, per fare un punto della situazione.

In queste ultime settimane, fra alti e bassi, il bilancio è abbastanza negativo. Dolori che sono tornati, mal di testa praticamente giornalieri, stanchezza a livelli altissimi… sembra di Vivere con una scimmia di 100 kg attaccata a mo’ di zaino.

E’ dura insomma. Vedremo se procedere con questa cura o cambiare di nuovo e di nuovo e di nuovo ancora.

 

Read Full Post »

Rieccomi

Eccomi qui. Ho avuto un po’ di impegni nelle ultime settimane per cui non sono riuscita ad aggiornare il blog.

Ho eseguito i controlli del 3° mese (esami del sangue) e purtroppo gli esiti non sono per nulla confortanti. Infatti, il livello di vitamina D e’ addirittura calato… nonostante le dosi massicce previste dalla cura.
Inoltre ho altri valori specifici che sono sotto il valore di riferimento minimo.
Ora sto’ attendendo da Valeggio il responso sulla cura da modificare.

Purtroppo il tempo di certo non aiuta. La sera ho già attivato il mio caro camino perchè stando fermi, l’umidità penetra nelle ossa.

La febbre persiste, oramai mia fedele compagna così come la “fibro fog”.

See U soon.

Read Full Post »

Influ o FM ?

Sono tre giorni che l’influenza ha avuto la meglio su di me, con un otite terribile e dissenteria, oltre che a febbre.

Oggi sto’ un pochino meglio e ho sorriso quando nel pomeriggio guardando il termometro mi sono chiesta “ma queste 5 linee saranno influenza o fibro ?” … anche la febbre ha una crisi di identità !!!

Ieri dovevo fare gli esami del sangue del terzo mese (secondo il protocollo dato da Valeggio) ma dovrò rimandare a Giovedi’… ci manca solo che siano presenti anche tracce dei sintomi dell’influenza cosi’ sono a posto.

Quindi giovedì vado dai vampiri e attendiamo con ansia gli esiti…

NB. Un grazie a Sara per i commenti e per il sostegno !

Read Full Post »

Sintomi

Oramai su internet riguardo la FM si legge di tutto e di piu’ e piu’ leggo e piu’ la confusione aumenta.

Ho trovato questa sintesi dei sintomi (che ho tradotto dall’inglese), che spero possa aiutare anche voi a fare piu’ chiarezza.

Oggi sono andata a prendere gli esiti degli esami, in effetti il livello di Vitamina D e’ molto basso. Ho inviato una email alla dssa per chiederle conferma dei dosaggi della cura.

Read Full Post »

Punto 0

Oggi sono riuscita finalmente a fare gli esami del sangue (privatamente perche’ pubblicamente avevo piu’ di 100 persone davanti e avrei dovuto perdere l’intera giornata e per chi lavora è impossibile), pertanto la prox settimana dovrebbero arrivare gli esiti del mio livello di vitamina D per capire da che dosaggio partire.

Urge la partenza di questa cura, anche se sperimentale, anche se non certa negli esiti perche’ inizio a non poterne veramente piu’.

Domani parto per uno “stacco” sperando che andando un po’ al caldo e staccando un po’ la spina (per quanto riuscirò) le cose possano migliorare.

Read Full Post »